Nel Cuore di Cristo

Un Vescovo lascia la sua Diocesi per raggiunti limiti di età e un Vescovo arriva nella stessa Diocesi per iniziare il suo ministero pastorale

 ※※※※※※※※

                 Anche questo è frutto  della luminosa sapienziale vitalità dello Spirito Santo che da duemila anni, si irradia sulla Sua Chiesa. Ieri, infatti,  il nostro vescovo (uscente) Monsignor Pier Giorgio Micchiardi, ha comunicato alla comunità diocesana di Acqui, il nome del nuovo Vescovo, chiamato da Papa Francesco a svolgere il suo servizio di Padre e Pastore nella medesima comunità: Don Luigi Testore.

Mi piace pensare che questi due nomi, con tutti quelli che dal primo Vescovo (San Maggiorino)  li hanno preceduti, erano già nel cuore di Cristo, quando ha scelto i Suoi dodici Apostoli. Mi piace anche pensare che il nuovo Vescovo Luigi, essendo della diocesi di Milano, venga  da sotto il manto della “Bela Madunina” e che quindi sia Lei a condurlo per mano fino a noi per continuare a proteggerlo nel suo nuovo servizio.

Un servizio di grande responsabilità e non facile, perché, la Grazia non annulla la natura e i Vescovi, come i Papi, i Sacerdoti e tutti i Consacrati, così come tutti i battezzati in Cristo, sono e rimangono uomini e donne nonostante i segni interiori o esteriori della loro appartenenza a Lui. Tutto questo è molto bello se la natura si lascia poi trasfigurare dalla Grazia, arricchendo così la Chiesa di santità; un po’ meno bello quando la natura non riconosce più in sé l’azione della Grazia, impedendole di operare e la propria vita al servizio di Cristo e dei fratelli, diventa unicamente servizio verso il proprio desiderio di affermazione personale che rimane comunque sterile anche se in apparenza, e veramente solo in apparenza, può sembrare un successo.

Quando penso alla Chiesa di Cristo di oggi, alla nostra Chiesa particolare, l’unica cosa che mi viene spontanea è la preghiera perché noi tutti, Vescovo, Sacerdoti, Consacrati e Consacrate, Laici e aggiungo uomini e donne di buona volontà, pur riconoscendo i nostri limiti e le nostre fragilità, ci lasciamo trasfigurare dall’ azione dello Spirito del Signore, per annunciare con coraggio, con la Parola di Dio e soprattutto con la vita, quanto è immenso l’Amore di Dio per noi!

Non mi resta, ora, che esprimere sentimenti di riconoscenza a Monsignor Pier Giorgio Micchiardi per il  suo servizio pastorale, svolto nella nostra diocesi e augurare al nuovo Vescovo Luigi un buon lavoro! Assicurandoli entrambi del ricordo costante nella preghiera.

Lo Spirito Santo illumini ogni loro giorno, con i mille colori del Suo arcobaleno, nonostante le fatiche o le difficoltà del cammino. E Maria, Madre di Dio e Madre nostra allarghi sempre di più il Suo manto  sul nostro nuovo Vescovo Luigi,  per fargli sperimentare la tenerezza della Sua protezione e la forza della Sua Fede.

M. Rita, consacrata dell’Ordo Virginum della Diocesi di Acqui

Commenta per primo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.