Il Battesimo è la Vita Nuova di Dio Padre, che si dona ai neonati come dono della fede, da parte dei genitori.

Inserisce il battezzato nella Morte e Risurrezione di Gesù e lo rende membro effettivo della Chiesa: la famiglia dei figli di Dio. Per tale ragione il Battesimo è il fondamento della fede cristiana e va vissuto nella comunità cristiana.

Nella nostra parrocchia, si sottolinea la dimensione comunitaria del Battesimo (che non è festa di una sola famiglia) e il clima di festa di tutta la famiglia cristiana celebrando i battesimi in forma comunitaria (insieme) ogni seconda Domenica del mese nel pomeriggio, oppure al mattino, ma solo durante la S. Messa Domenicale.

I genitori che chiedono il Battesimo del figlio sono invitati a presentarsi al parroco per tempo (anche appena dopo la nascita), non all’ultimo momento o con la data già pronta.

A loro è chiesto di partecipare ad alcuni incontri per esprimere la propria e fede e confrontarla con la fede della Chiesa nella quale i bambini vengono battezzati. A tali incontri, sono invitati anche i padrini. I Sacerdoti sono disponibili a trovare orari compatibili alle esigenze delle famiglie.

Circa la scelta dei padrini, si precisa che va fatta non solo con criteri di amicizia o vicinanza . Padrino e madrina infatti sono scelti per affiancare i genitori nella educazione di fede del battezzato:  ecco perché vanno scelti con i criteri che la Chiesa offre, criteri di fede. Occorre, pertanto, che siano Battezzati e Cresimati, che non appartengano a gruppi ed associazioni contrarie alla Chiesa, non siano conviventi, sposati solo civilmente o divorziati risposati.